Come pulire il congelatore?

in CONGELATORE

Per permettere un buon funzionamento ai vostri elettrodomestici, la regola fondamentale è di provvedere ad una loro costante e corretta manutenzione.
Il congelatore nello specifico, essendo destinato alla conservazione dei cibi, necessita di una frequente sanificazione e pulizia onde evitare che si possano formare fastidiose muffe e uno strato eccessivo di brina.

Sbrinalo almeno 2 volte l'anno

E’ consigliabile svuotare completamente il congelatore e sbrinarlo almeno due volte in un anno o non appena lo strato di ghiaccio superi i 5 mm di spessore. La brina sottrae infatti freddo all’apparecchio in quanto forma uno strato isolante che fa aumentare i consumi di energia e riduce, inoltre, lo spazio utilizzabile.
 Sarebbe più idoneo sbrinare il congelatore durante i periodi più freddi, affinché gli alimenti subiscano meno lo sbalzo termico e perché in questa fase delicata i prodotti alimentari rischiano di diventare tossici perché subiscono delle alterazioni che incidono sul loro sapore.
Per un corretto sbrinamento quindi disinserite la spina di alimentazione e riponete gli alimenti congelati nelle apposite buste freezer da sistemare in un luogo fresco; se non possedete un altro congelatore, potrete temporaneamente riporle nel frigorifero.
Per accelerare il processo di sbrinamento, che dura circa un’ora, si può inserire nel congelatore una bacinella piena di acqua bollente insieme a due cucchiai di aceto per poi lasciarla agire per alcuni istanti; l'aceto inizierà il suo processo di evaporazione che aiuterà il congelatore a sbrinarsi più rapidamente del normale.
Per estrarre il ghiaccio, è bene utilizzare l’apposito raschietto che viene fornito in dotazione con l’elettrodomestico e non oggetti appuntiti che rovinerebbero il rivestimento del freezer. 
A questo punto non rimane che raccogliere l’acqua. Alcuni congelatori hanno in dotazione un tappo nel fondo; in tal caso, per raccogliere agevolmente l’acqua nella bacinella, basta svitare il tappo stesso e l’operazione sarà più agevole. Se il freezer invece non è dotato di un sistema di canalizzazione e raccolta, occorre fare attenzione a raccogliere l'acqua che si formerà, ponendo preventivamente dei fogli di giornale che vi aiuteranno ad assorbire l’acqua disciolta.

Puliscilo con acqua e aceto, o bicarbonato

Per la sola pulizia si possono adoperare acqua e aceto, oppure acqua calda e bicarbonato di sodio, ed è bene successivamente asciugare il congelatore prima della sua rimessa in funzione. Una volta asciutto, il freezer può essere nuovamente riempito degli alimenti. Si riattiva la corrente e si attendono circa due ore per far sì che la temperatura del congelatore ritorni a valori ideali.
Per conservare più a lungo efficienza e funzionalità di un freezer, oltre alla pulizia, è opportuno seguire alcuni accorgimenti. E’ necessario, ad esempio, controllare che le guarnizioni in gomma delle porte siano sempre in buono stato e sostituirle nel caso siano scollate o deteriorate.

Non dimenticarti della serpentina

Ricordatevi di pulire ogni tanto anche il condensatore (serpentina) posto sul retro dell’apparecchio, dopo aver disinserito l’alimentazione elettrica: lo strato di polvere che si forma fa aumentare i consumi in quanto non permette un buon raffreddamento.
Si raccomanda, comunque, di seguire sempre quanto indicato nel libretto di istruzioni per mantenere il proprio elettrodomestico nelle condizioni ideali di funzionamento.


Ultimo aggiornamento: 18/10/2017 alle 06:12. Tutti i prezzi sono aggiornati quotidianamente.