Guida all'acquisto della gelatiera perfetta!

in GELATIERA

Da quella per principianti a quella professionale, il mercato offre una varietà di gelatiere che a seconda delle caratteristiche permettono di ottenere gelati con qualità più o meno paragonabile a quella della vera e propria gelateria.
Scegliere una gelatiera non è semplice e la prima cosa da considerare è il vostro grado di esperienza relativo al campo delle gelatiere. Se non avete fretta, il consiglio è di iniziare comprando prima di tutto un prodotto base più economico per poi crescere man mano, con il tempo e l’esperienza, fino all’acquisto di una gelatiera più complessa e cara.

Scegli un modello con il coperchio trasparente

Per la scelta sarà necessario considerare la frequenza di utilizzo e il numero di persone che la gelatiera dovrà servire ogni volta, che corrisponde quindi alla capienza massima del cestello. Normalmente si arriva ad 800 grammi per utilizzo, considerando quindi che per 10 ospiti saranno servite porzioni da 80 grammi ciascuno. Altre caratteristiche da valutare sono anche la dimensione del cestello, la funzione di spegnimento automatico e segnale acustico, la stabilità dell’apparecchio e il coperchio, meglio se è trasparente, così da permettere un rapido controllo visivo.

Gelatiera manuale o elettrica?

Esistono essenzialmente due tipologie di gelatiere: quelle che richiedono il pre-raffreddamento del recipiente e quelle elettriche dotate di meccanismo di congelamento integrato, dette autorefrigeranti.

Le gelatiere che richiedono il pre-raffreddamento del recipiente possono essere manuali oppure elettriche e sono sostanzialmente costituite da un recipiente esterno, un cestello interno di minori dimensioni e un meccanismo a manovella oppure a motore.
Il recipiente esterno deve essere riempito con una miscela ghiacciata di ghiaccio e sale che serve ad abbassare il punto di congelamento, ma esistono anche gelatiere in cui tra le due pareti è presente una sostanza ad azione refrigerante; in questo caso il recipiente funge anche da elemento congelante. Si consideri che il cestello deve essere tenuto nel congelatore per un periodo di almeno 12 ore prima di aggiungere gli ingredienti e poi, nel caso delle gelatiere manuali, si ruotano le spatole per 20-30 minuti fino a quando non si raggiunge la consistenza desiderata. Le gelatiere elettriche sono molto più comode perché le spatole vengono azionate da un motore che le fa ruotare per il tempo necessario alla formazione del gelato (dai 20 ai 40 minuti circa).
Hanno un costo estremamente limitato infatti una gelatiera manuale difficilmente supera i 35 euro, mentre una elettrica non supera i 70 e danno poco ingombro sul piano in cucina.

Hai poco tempo? Scegli una gelatiera elettrica

La gelatiera elettrica con meccanismo di congelamento integrato è senz’altro quella più avanzata, ma anche più costosa. Una gelatiera di questo tipo è costituita da un recipiente rimovibile per gli ingredienti e da un motorino elettrico che serve ad azionare sia il meccanismo di mescolamento sia il sistema refrigerante.
Uno dei grandi vantaggi di questo tipo di gelatiera è che può essere messa in azione fin da subito; una volta accesa, infatti, dopo pochi minuti è possibile versare la miscela di ingredienti e far partire le spatole. Il gelato sarà pronto nel giro di una mezz’ora al massimo.


Ultimo aggiornamento: 22/11/2017 alle 13:56. Tutti i prezzi sono aggiornati quotidianamente.