Manuale, a capsule oppure a cialde?

in MACCHINA DA CAFFè

Quando si parla di caffè con un italiano non si scherza. Il caffè è un rito e un profumato equilibrio di arte e tradizione.
E per questa ragione la scelta di una macchina da caffè è sempre un evento importante. Sarà come accogliere in casa un amico che condividerà con voi intere giornate.
Prima di scegliere la marca della macchina del caffè, quindi, è necessario capire quale tipologia è più idonea a soddisfare le vostre esigenze.

Manuale meglio se con macinacaffè

 

I modelli più classici, ma anche più affascinanti, sono quelli manuali. Questi prevedono l’utilizzo di un braccetto che verrà agganciato con un gesto alla macchina, una volta che il caffè in polvere verrà inserito e pressato in esso. Questo modello, rivolto ad un utilizzatore esigente ed appassionato, permette di utilizzare qualsiasi tipo di miscela di caffè, personalizzando di volta in volta la propria degustazione. E se abbinata ad un macinacaffè, questa macchina vi permetterà di godere dell’aroma dei chicchi di caffè tostati appena macinati. Inoltre quasi tutte queste macchine da caffè forniscono in dotazione l’apposito filtro per usare le cialde di carta.

Pregi di cialde e capsule

 

La macchina che prevede l’utilizzo di queste cialde di carta in realtà è una macchina classica (il più delle volte con braccetto) con un filtro specifico per le cialde ESE, cioè che racchiudono la giusta quantità di caffè già pressato per una singola dose.
Nonostante siano comode e pratiche da usare, il caffè erogato sarà meno corposo e cremoso del caffè ottenuto manualmente o con le capsule.

La macchina a capsule è un’evoluzione del sistema a cialde ed è tra i modelli più venduti per la resa e semplicità di utilizzo, nonostante il costo delle capsule sia più alto del caffè in polvere o delle cialde. La polvere di caffè è contenuta in capsule preconfezionate monodose che ne assicurano la freschezza e la qualità del caffè è ottima e paragonabile a quella del bar. In più, rispetto alle due macchine precedentemente descritte non sporca.
Un dato negativo è però l’alto impatto ambientale delle capsule, a differenza delle cialde di carta che risultano essere la scelta ecologica migliore tra le due.

Macchine automatiche e a filtro

Tra le macchine da caffè più costose e sofisticate vi sono poi quelle automatiche poiché sono le uniche in grado di macinare il caffè in chicchi istantaneamente e di erogare un espresso di qualità in pochi secondi. I modelli più avanzati permettono di regolare il grado di macinatura e l’intensità dell’aroma e di risparmiare dato che il caffè in chicchi è la tipologia più economica in commercio.

Per finire, se siete amanti del caffè lungo, come lo sono in America e nel Nord Europa, la vostra scelta potrebbe ricadere su una macchina a filtro.
Questa macchina prevede l’utilizzo di acqua calda all’interno di un serbatoio posteriore che passa attraverso il caffè macinato posto all’interno di un filtro. L’acqua calda percola poi grazie alla forza di gravità all’interno di una caraffa, trasportando con sé il profumo, il colore e l’aroma della polvere di caffè.


Ultimo aggiornamento: 22/11/2017 alle 13:56. Tutti i prezzi sono aggiornati quotidianamente.