Posso inserire qualsiasi teglia nel mini forno?

in MINI FORNO

Il mini forno è, come dice la parola stessa, un forno di piccole dimensioni, utilizzato per scaldare panini, toast o pizze ma che può essere sfruttato anche per scongelare o cucinare piatti e pietanze varie.
In molti, per la sua comodità derivante dalle dimensioni e dalla versatilità, lo utilizzano sempre di più al posto del forno tradizionale e del microonde.
Ma come spesso accade, quando è il momento di scongelare o di cucinare una pietanza, ci si chiede se il contenitore o il piatto che stiamo per inserire nel mini forno sia quello corretto. Sarà capitato a tutti almeno una volta, infatti, per distrazione, per mancanza di tempo o per non avere seguito le istruzioni del forno o del microonde, di ritrovarsi di fronte a scintille o a contenitori resi inutilizzabili dal un loro uso errato.
Proviamo quindi insieme a capire cosa è permesso inserire in un mini forno e cosa no, facendo però principalmente riferimento al libretto di istruzioni relativo al fornetto da voi acquistato.

Le più adatte sono in vetro pirex

Il materiale migliore da utilizzare è il vetro pirex poiché resiste al calore e al freddo e non assorbe odori e colori. Ha la funzione di mantenere al meglio i vostri cibi in frigorifero e, grazie alla copertura ermetica, di non far fuoriuscire i liquidi, conferendo quindi ai cibi un’ottima conservazione oltre che un’ottima cottura.
I contenitori in pirex sono dunque utili perché evitano il passaggio di cibo da un contenitore all’altro, senza la necessità di sporcare altre stoviglie.
Anche con gli stampi al silicone è possibile preparare cibi che dal frigorifero possono passare direttamente nel fornetto.
Questi stampi sopportano temperature che vanno da -25° a + 220° e se correttamente utilizzati, sono garantiti fino a oltre 2000 cotture.
Un pratico accorgimento vista la duttilità dello stampo è di posizionare sul piano di lavoro la griglia del forno che servirà per la cottura, di adagiarvi lo stampo e poi versare l’impasto e infine mettere in forno la griglia con lo stampo già posizionato per la cottura.

Via libera a ceramica, metallo termoresistente e teflon

Oltre a questi è possibile utilizzare materiali termoresistenti come la ceramica, teglie in metallo e in teflon antiaderente. Sono adatti anche i contenitori di alluminio duro monouso utilizzati per diversi tipi di piatti pronti o semipronti. A seconda del tipo di pietanza da cucinare è poi possibile utilizzare anche la sola carta da forno.

Evita la plastica

Per evitare il rischio di incendio e/o di folgorazione, invece, non inserite nel forno contenitori di dimensioni troppo grandi né oggetti come carta, cartone e plastica. Attualmente esistono in commercio contenitori di cartone ricoperti da una pellicola resistente al calore; accertatevi quindi che i contenitori siano adatti prima dell’acquisto.
Quelli di plastica se non resistenti al calore si deformano facilmente; quindi anche per questi accertatevi che su di essi sia riportata la dicitura “resistente al calore”.
Evitate infine tutti i tipi di stoviglie di metallo che si usano generalmente per cucinare, come le pentole e padelle in acciaio, a maggior ragione se dotati di manici di plastica.


Ultimo aggiornamento: 22/11/2017 alle 13:56. Tutti i prezzi sono aggiornati quotidianamente.