Il posto migliore in casa? Ecco la nostra guida

in PURIFICATORE D'ARIA

Nonostante le costanti preoccupazioni manifestate nei confronti dell'inquinamento ambientale, è stato dimostrato che l'aria presente all'interno delle nostre abitazioni e nei luoghi di lavoro è inquinata fino a 100 volte in più rispetto all'atmosfera esterna.
E se pensiamo che in media si trascorre gran parte del proprio tempo in un luogo chiuso e che respiriamo 22.000 volte al giorno, l’idea di rendere l’aria più pulita grazie ad un purificatore intriga un po’ tutti.
Una volta acquistato il migliore depuratore d’aria in base alle vostre esigenze, il passaggio successivo è scegliere la posizione ideale perché questo funzioni in maniera ottimale.

Se devi accostarlo, sceglilo con l'uscita d'aria in alto

Il consiglio principale è di posizionare il purificatore d'aria in una stanza in cui voi e la vostra famiglia trascorrete gran parte del tempo, quindi in soggiorno e nelle camere da letto, o dove la qualità dell’aria è peggiore a causa di continue contaminazioni, come in bagno e in cucina.

E' importante scegliere una posizione che non sia di intralcio, ma ciò non significa posizionarlo in un angolo o contro un muro. La maggior parte dei depuratori d'aria necessita infatti di spazio sufficiente su tutti i lati per permettere sia ai condotti di aspirazione che di fuoriuscita dell’aria di operare con efficienza ottimale e senza ostacoli a contatto con l’aria di tutta la stanza.
Se lo spazio a disposizione è poco e solo a ridosso di un muro, potrete allora optare per un apparecchio che abbia una presa d'aria sulla parte anteriore e l'uscita in alto.

Fumatori in casa? Mettilo vicino al posacenere

La maggior parte dei depuratori d'aria agiscono inoltre come “mangiatori” di fumo. Se in casa c’è un fumatore, per evitare di inspirare fumo passivo e particelle dannose, potrete posizionare il purificatore dietro il divano, dove il fumatore siede regolarmente, oppure per ottenere i migliori risultati, in prossimità dei posacenere che vengono utilizzati più spesso, accelerando il processo di filtraggio.
Inoltre è meglio evitare di posizionare il purificatore in prossimità di apparecchi elettronici con lunghezza d’onda simile quali televisori, forni a microonde e impianti stereo, che possono causare interferenza.

D'estate meglio vicino alle finestre aperte

Si sa infine che i purificatori d'aria sono più efficaci quando tutte le porte e le finestre sono chiuse poiché ciò consente loro di purificare l'aria nella stanza senza interferenze dall’esterno, come pollini, polveri e smog. E se in inverno si può anche ipotizzare questa situazione posizionando il depuratore in maniera più centrale possibile, durante l'estate, quando le temperature possono salire di molto, diventa più difficile. Quindi un consiglio è di porre il purificatore d'aria vicino a una finestra o una porta cosicché possa agire come una sorta di scudo, filtrando batteri e altri microrganismi in entrata. In alternativa si può scegliere di posizionarlo in prossimità di un condizionatore d'aria in modo che vi sia un flusso continuo di aria fredda e purificata.

Se siete confusi e indecisi allora optate per un purificatore d'aria portatile, che collocherete nel salone o in cucina durante il giorno, per poi spostarlo in camera da letto un'ora prima di coricarsi, in modo da poter respirare aria fresca e pulita durante giorno e notte.

 


Ultimo aggiornamento: 24/06/2017 alle 00:55. Tutti i prezzi sono aggiornati quotidianamente.