Rasoi elettrici - Guida alla scelta dei migliori modelli

in RASOIO ELETTRICO

Per anni la rasatura perfetta è stata ottenuta tramite una lametta ben affilata e tagliente, una pratica che però occupa molto tempo e rovina la pelle, senza contare che basta davvero poco per tagliarsi.
Dall’avvento dei primi rasoi elettrici, la tecnologia ha fatto passi avanti dando vita a tanti modelli che differiscono fra loro per caratteristiche e funzioni.

A lamina o a testine, quali i migliori?

I rasoi elettrici possono essere suddivisi principalmente in due categorie: quelli a lamina e quelli a testine.
Nei rasoi a lamina c’è una specie di “coltello” che vibra sotto ad una sottile lamina forata, attraverso i cui buchi entrano i peli della barba che vengono quindi tagliati. Permettono una rasatura abbastanza profonda già dalla prima passata, anche se la particolare forma lineare della lamina non consente una rasatura adeguata nei punti più difficili del volto.
I rasoi a testine invece sono dotati di 3 testine rotanti e all’interno di esse di 3 lame circolari. Le testine sono totalmente snodate e capaci di seguire le pieghe del viso e rispetto alle lamine sono più precise ma più lente nell’utilizzo.

Valuta autonomia e velocità di ricarica

Altro aspetto da considerare durante l’acquisto di un rasoio elettrico è la sua alimentazione. I primi rasoi elettrici si alimentavano via cavo, mentre oggi la maggior parte dei modelli funziona sia con cavo che con batteria ricaricabile. I rasoi elettrici di fascia alta sono tutti caratterizzati da una batteria a litio che offre un’autonomia maggiore e tempi di ricarica molto ridotti che possono variare da 1 ora a 3 ore circa e che consentono anche di ottenere delle ricariche rapide quando la batteria è completamente scarica.

Se hai la pelle sensibile scegli un modello Wet&Dry

Se la vostra è una cute particolarmente sensibile potreste optare poi per certi rasoi che dispensano quantitativi di crema per lenire gli effetti della rasatura al contatto con pelli particolarmente delicate o per i modelli Wet&Dry, resistenti all’acqua e utili per preparare la pelle al taglio. Con questi modelli è inoltre possibile pulire il rasoio senza l’aiuto di spazzole apposite e radersi sotto la doccia, guadagnando tempo ed evitando di disperdere troppi peli nel bagno e poi dover ripulire.
Da considerare infine è anche la maneggevolezza di un rasoio elettrico, che deve poter garantire il massimo confort durante l’utilizzo. I modelli di fascia più alta, rispetto ai più economici, sono piuttosto leggeri ed ergonomici e consentono una presa più agevole e il più delle volte antiscivolo.
In generale vi possiamo consigliare di puntare il dito sull’impiego che vorreste farne; inutile infatti spendere cifre esorbitanti se poi utilizzerete il vostro rasoio elettrico solo quando siete in viaggio, per esempio. D’altro canto se optate per quelli di fascia molto bassa vi potreste ritrovare ad utilizzare un rasoio non adatto a peli duri e folti, problema che affrontano bene invece i rasoi elettrici di una certa qualità.

Il rasoio elettrico infatti è uno di quei prodotti che funziona bene solo se è di qualità, quindi evitate rasoi di marche ignote e troppo economici ed affidatevi piuttosto a buone marche quali Philips, Braun,Panasonic, Remington e Rowenta.


Ultimo aggiornamento: 22/11/2017 alle 13:56. Tutti i prezzi sono aggiornati quotidianamente.