Tv Led, Lcd o Plasma?

in TELEVISORE

Fino a quindici anni fa, il parametro per giudicare la qualità di un televisore era la sua voluminosità. Più un televisore era grande, più appariva affidabile.

Oggi la storia è diversa. Sugli scaffali dei centri commerciali siamo abituati a vedere tanti modelli sempre più sottili, all’apparenza uguali. Eppure, anche tra due modelli esteriormente molto simili, possono intercorrere tante differenze, a partire dalla tecnologia utilizzata.
Nella scelta tra una TV al Plasma ed una TV LCD o LED sono molti i fattori da tenere in considerazione come le dimensioni, la luminosità, il contrasto, i colori, l’angolo di visione, l’efficienza, i tempi di risposta, e non per ultimo, il rapporto qualità-prezzo.
Proviamo a chiarire quindi le differenze tra questi.

Pregi e difetti di una Tv al plasma

Per quanto riguarda lo schermo al Plasma, questo si ritrova in televisori di dimensioni superiori a 32 pollici e funziona grazie a livelli profondi di nero offerti dalle caratteristiche intrinseche del plasma, che permettono ai singoli pixel di spegnersi, limitando l’emissione di luce ad un trascurabile fattore di illuminazione proveniente dalla carica dei gas nobili. Non usando quindi una retroilluminazione, offrono una migliore qualità dell’immagine, un’ampia gamma di colori disponibili e un elevato contrasto. In più i tempi di risposta sono inferiori a quelli dei televisori LCD e LED e l’angolo di visione è più ampio, per effetto dei differenti meccanismi utilizzati per l’illuminazione dello schermo. Di contro però si esauriscono dopo un numero prestabilito di ore, sono soggetti a surriscaldamento e sono molto più avidi di energia rispetto agli LCD.

Lcd e Led

I televisori con schermo LCD, ovvero con display a cristalli liquidi, sono stati i primi a sostituire il modello a tubo catodico, raggiungendo negli anni alti standard in termini di contrasto e luminosità. Questi si dividono nei tradizionali LCD illuminati con lampade a fluorescenza e nei più moderni e sottili LCD a LED.
I televisori a LED, cioè diodo ad emissione luminosa, sono molto simili ai modelli LCD ma la retroilluminazione avviene per mezzo di piccoli LED che, oltre a consentire un minor consumo energetico e una durata maggiore, conferiscono un’ottima luminosità e quindi miglior rapporto di contrasto e colori più brillanti rispetto al televisore LCD classico. In più a differenza dei Plasma non si esauriscono in maniera programmata e non hanno grossi problemi di surriscaldamento.

Full Led, Edge Led e Oled

I televisori LED sono poi distinti in Full Led e Edge Led.
I primi sono LCD retroilluminati da microscopici LED distribuiti uniformemente su tutta la superficie del monitor, caratterizzati da una particolare brillantezza e profondità delle immagini.
Gli Edge Led sono invece retroilluminati da LED inseriti sotto la cornice del monitor che proiettano la luce verso il centro del pannello. Questi consentono di ridurre lo spessore del televisore, i prezzi e i consumi energetici.
Esistono infine anche televisori OLED, di ultima generazione, che  non richiedono componenti aggiuntivi per essere illuminati ma producono luce propria. Questo vuol dire display supersottili o curvi, qualità d'immagine senza precedenti, colori più realistici e in più minore quantità di energia per funzionare.


Ultimo aggiornamento: 22/11/2017 alle 13:56. Tutti i prezzi sono aggiornati quotidianamente.