Vaporiere - Non solo sana, la cottura a vapore è saporita!

in VAPORIERA

Chi acquista una vaporiera lo fa sicuramente perché ama mangiare in modo sano e leggero, ma anche perché non vuole perdere molto tempo a cucinare.
Se si opta per un modello di vaporiera più moderno sarà possibile selezionare un programma di cottura predeterminato tramite un display, mentre se il modello è più semplice, sarà presente solamente un timer, spesso selezionabile ruotando una manopola, che una volta attivato aziona la vaporiera. In tutti i casi la cottura termina quando il timer arriva a zero e quasi sempre la fine della cottura viene marcata da un segnale acustico.

A prescindere però dal modello utilizzato, che sia semplice o complesso, è bene seguire alcuni pratici consigli per ottenere una cottura a vapore ottimale.

In tutti i tipi di vaporiera il procedimento è lo stesso; tutto ciò che bisogna fare è inserire l’acqua nel serbatoio, i cibi nei cestelli e decidere i tempi di cottura.
Questo tipo di preparazione dei cibi mantiene intatti i sapori e i diversi principi nutritivi degli alimenti, poiché l’acqua che si utilizza per sviluppare il vapore non viene mai a contatto con i diversi alimenti. Ciò è reso possibile dal fatto che le pietanze sono inserite in un cestello forato che lascia passare il vapore che giunge dal basso.

Hai provato ad aggiungere erbe e spezie nell'infusore?

Se la vaporiera lo prevede, per esaltare il vapore dei diversi ingredienti si possono aggiungere nell’apposito infusore alcune erbe aromatiche, fresche o essiccate, ma anche l’aglio e la cipolla tritata e le spezie. Se invece non include un sistema del genere, queste possono essere aggiunte direttamente nell’acqua che può essere anche sostituita con del brodo vegetale o di carne.

Se si desidera cuocere al vapore la carne, è preferibile che questa sia bianca e non rossa ed è consigliabile lavarla e asciugarla accuratamente per minimizzare la perdita di liquidi.
Per quanto riguarda il pesce, tutti i pesci dalla carne bianca e delicata (come le orate e le spigole) e i crostacei sono particolarmente indicati per questa cottura e se si desidera anche il pesce surgelato può essere cotto al vapore senza bisogno di scongelarlo.

Carne e pesce, il segreto è marinarli nel limone

Per un risultato ottimale di carne e pesce, si consiglia di marinarli in precedenza e di utilizzare spezie, aromi, vino, aceto o limone, da aggiungere all'acqua di cottura per ottenere l'effetto di aromatizzazione.

È consigliabile aggiungere il sale solo alla fine poiché aumenta il rilascio di liquido dai vari alimenti, seccandoli più del dovuto e rendendoli meno saporiti.
Un altro consiglio che sarebbe utile seguire quando si utilizza la vaporiera è quello di non riempire troppo i cestelli per gli alimenti. Infatti, se si commette questo errore si rischia una cottura non uniforme delle pietanze, oltre a impiegare un tempo di cottura più lungo perché il vapore non riesce a raggiungere bene tutti gli alimenti introdotti nel cestello.
Per questo le vaporiere più moderne dispongono di sistemi di ricircolo d'aria tali che in tutti i cestelli, anche se impilati, la cottura avviene in modo uniforme e con lo stesso tempo.


Ultimo aggiornamento: 22/11/2017 alle 13:56. Tutti i prezzi sono aggiornati quotidianamente.