Il ventilatore non fa male alla salute se sai come collocarlo

in VENTILATORE

Quando ci si reca in un punto vendita per scegliere un ventilatore bisogna innanzitutto conoscere l'ambiente in cui andrà posizionato. In base all'ampiezza della stanza, alla posizione e al tipo di ambiente si potrà quindi procedere con una selezione adeguata.
Il primo parametro da considerare è dunque il diametro sia del ventilatore in sé che nello specifico delle pale, tenendo ben presente che più grandi saranno entrambi maggiore sarà la superficie ventilata e l’ingombro.

Diversi sono i modelli da poter scegliere: da tavolo, da soffitto o da terra.
I ventilatori da soffitto muovono una grande massa d'aria e sono vantaggiosi perché la distribuiscono uniformemente, senza che colpisca direttamente il corpo. Possono essere sfruttati anche in inverno per rimettere in circolo l'aria calda che sale spontaneamente verso il soffitto azionando le pale nella direzione opposta a quella attivata durante l’ estate.

Se portatile, mettilo su una superficie piana

Discorso diverso per i ventilatori mobili, la cui sistemazione può influire sui consumi e sulla nostra salute.
I ventilatori da terra hanno un sostegno regolabile in altezza e le pale oscillano orizzontalmente, coprendo un ampio raggio d'azione.
I ventilatori da tavolo sono piccoli e quindi trasportabili e posizionabili ovunque si voglia. Il flusso dell'aria può essere orientato sia orizzontalmente che verticalmente e l'oscillazione consente un raggio d'azione piuttosto largo.
I ventilatori a colonna occupano pochissimo spazio, sono girevoli e quindi inviano l'aria in tutte le direzioni e anche a lunghe distanze e possono essere collocati in ambienti come il soggiorno.

Una volta acquistato l'apparecchio, bisognerà posizionarlo nel punto giusto per ottimizzare il flusso d'aria e rinfrescare l'ambiente per intero. Se si sceglie un ventilatore a soffitto, ad esempio, per godere appieno dei suoi benefici sarà necessario installarlo al centro del soffitto.
Per quanto riguarda i modelli da appoggio prima di tutto è necessario porre il ventilatore su una superficie piana e stabile per prevenire cadute accidentali. La posizione può variare facilmente a seconda dell'area che si vuole rinfrescare e a seconda di dove ci si posiziona. Generalmente viene usato per arieggiare scrivanie o postazioni di studio/lavoro, per cui è possibile disporre il getto al momento come più si desidera. E’ preferibile azionare la modalità rotazione per evitare un getto diretto sul viso o sulla schiena e facendo attenzione ad eventuali ostacoli che potrebbero intralciare il movimento del ventilatore.

Il ventilatore da terra rinfresca in modo uniforme

Per ventilare invece un ambiente in modo uniforme, si consiglia di scegliere un ventilatore da terra con asta regolabile, da posizionare al centro oppure in un angolo della stanza ma con le pale rivolte comunque verso il centro, in modo che l'aria fresca raggiunga ogni angolo.
Di sera, poi, quando l'aria esterna è più fresca, appoggiate se possibile il ventilatore sul davanzale o sulla soglia del balcone, in modo che possa spingere all'interno della stanza la piacevole brezza della sera.


Ultimo aggiornamento: 24/06/2017 alle 00:55. Tutti i prezzi sono aggiornati quotidianamente.